Ogni tanto mi guardo dall’alto

Marco G. Maggi - Nuova Itaca

Ogni tanto mi guardo dall’alto
pensando al tempo
in cui qualcuno ricorderà il mio passaggio 
fosse anche una frase maldestra
un episodio senza significato.
Qualche volta mi disoriento
avvertendo negli affetti più cari
il dolore per quello che perdo.

Allora mi prende la nostalgia
per questo amore che insiste
e mi tiene in ostaggio
a questa vita.

View original post