E la nave va

  
  
  

Tonino Guerra racconta come nasce il film “E la nave va” di Fellini

Un giorno Federico mi disse: “Ricordati che più in alto dei pensieri c’è l’immaginazione”. Frasi di questo genere ti fanno vedere il mondo in un modo diverso. Ti fanno capire che la strada giusta per capire le cose è l’errore, come diceva un vecchio saggio cinese dell’anno mille: “Bisogna fare qualcosa di più della banale perfezione”. Intendeva dire che bisogna che ci affidiamo all’errore, alla magia che può dare appunto l’immaginazione. 

Tonino Guerra

   

  

 

” Ho capito che il silenzio si può annusare come fosse un odore ”

Tonino Guerra