“.. violata vela, non più bianca a tale smacco ma tinta di sangue..”

Noi adunati gli unici superstiti, sotto la torre saracena. Testardo manipolo di fronte al mare, in un chiaro mattino, in attesa a Brindisi d’assistere a quel che dicono accadde a Mosè in Egitto: ergersi ordinate l’acque in pareti di granito, le spume agghiacciare in pensili pilastri, salve le caudali pinne, le floride meduse, e denudarsi asciutto il fondo e roccioso farsi strada, maestra, verso l’altro orizzonte. Noi adunati gli unici superstiti, in attesa giorno dopo giorno dell’impossibile prodigio. Per noi, dopo tanta fede un segno che non venne, un bene dopo tanto male. Dopo tanta sete un sorso che risultò salato: sotto un azzurro sprezzante, in un silenzio malato..

da La crociata dei bambini –
Emidio Montini

per Amadou Jawo, di anni 22, che una corda al collo e giù ..

https://bari.repubblica.it/cronaca/2018/10/17/news/asilo_politico_negato_22enne_gambia_suicida_castellaneta_marina_taranto-209211474/

Cosi adolescenza ossuta ha profetato amore, così è caduta, faccia a terra nel fango, nell’Etna più profondo che sia dato vedere, girone dopo girone, giù verso le fiamme: del Cielo perdute le somme…

una marcia in onore